PSICOLOGIA DELLA SALUTE: cos’è

Propongo questa pagina per aiutare le persone a capire meglio in cosa consiste la psicologia della salute, differenziandola da altre discipline (come la psicosomatica).

La PSICOLOGIA DELLA SALUTE si occupa dei processi psicologici implicati nella salute, nella malattia e nella cura (Kaptein & Weinman, 2004). I suoi ambiti di intervento riguardano (Matarazzo, 1987):

  • Promuovere e mantenere la salute
  • Prevenire e trattare le malattie
  • Identificare i correlati eziologici (le cause) e diagnostici della salute e della malattia
  • Migliorare il sistema sanitario e le politiche per la salute
QUALE SALUTE?

La SALUTE viene vista secondo un’ottica bio-psico-sociale (Engel, 1977), richiamandosi alla definizione data dall’Organizzazione Mondiale della sanità (OMS) secondo cui la salute non è una mera assenza di malattia, ma uno stato di benessere complessivo della persona che è inserita in uno specifico contesto sociale ed ecologico. Salute e Malattia si pongono dunque lungo un continuum dove le persone si muovono, spesso in maniera circolare (Ricci-Bitti e Gremigni, 2013).

Un’area davvero notevole è quella della promozione dei fattori (cognitivi, emotivi, comportamentali, sociali e culturali) che stanno all’origine della salute delle persone, ovvero la SALUTOGENESI (Antonovsky, 1987).

Alcuni temi affrontati dalla psicologia della salute:
  • le relazioni tra stress, salute e malattia;
  • le strategie con cui le persone affrontano gli stress della vita (coping);
  • il benessere psicologico – sociale e la qualità della vita;
  • le emozioni e la loro regolazione in rapporto a salute e malattia;
  • la promozione della salute e di stili di vita appropriati e la prevenzione delle malattie, le tecniche più efficaci da adottare per tali finalità, nei diversi contesti (individuale, a scuola, al lavoro, nella comunità)
  • l’aderenza alle prescrizioni terapeutiche;
  • la relazione  medico-paziente e la comunicazione
  • il funzionamento dell’équipe sanitaria interprofessionale e il benessere degli operatori socio-sanitari
Cosa fa lo PSICOLOGO DELLA SALUTE?

Progetta, realizza e valuta interventi volti a:

  • sviluppare stili di vita salutari e competenze con cui affrontare le condizioni stressanti, ma anche per ridurre comportamenti no salutari (ad es., fumo, sedentarietà)
  • informare ed educare su temi inerenti la salute e la malattia
  • promuovere il benessere psicofisico nelle varie fasi di vita;
  • aiutare le persone e i gruppi sociali a migliorare la loro qualità di vita e a gestire efficacemente le condizioni di malattia, in particolare quella cronica (per es., il diabete)

Lo psicologo della salute si muove sempre in un’ottica INTERDISCIPLINARE, collaborando con medici, infermieri, educatori, insegnanti, etc.

Infine, per diventare psicologi della salute bisogna avere conseguito la laurea magistrale in psicologia e essere iscritti all’albo professionale (sezione A); preferibilmente, bisogna avere svolto anche dei corsi di perfezionamento, master o altre attività formative specialistiche nell’area della salute.

Hai trovato utile questa pagina?
Per ulteriori approfondimenti, contattami:

dr. Stefania Pozzi
+39 333 45 29 162

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...